Fotografia di  Alessandra Colaci

Fotografia di Alessandra Colaci

 

Theodora Hurustiati Poeradisastra

Il mio nome è lungo, lo so, da bambina avevo difficoltà io a ricordarmelo!  Sono nata e cresciuta sull’Isola delle spezie di Giava, più precisamente nella capitale – a Jakarta. Nel 2002 il cuore mi ha portato in Italia, a Udine in Friuli, dove ho avuto il privilegio di poter trasformare la mia passione per la cucina nel mestiere che amo.

Dopo la laurea in Scienze Sociali e Politiche all’Universitas Indonesia e Master in Comunicazione all’Università di Trieste, ho deciso di percorrere un altro cammino. Il cibo è sempre stata una grande passione, l’ho seguita e nel 2008 ho conseguito la qualifica di cuoca presso il Civiform di Cividale del Friuli dove, successivamente, collaboro come docente per i corsi professionali e amatoriali da diversi anni.

Nel 2011 ho partecipato, classificandomi al secondo posto al primo talent show culinario della televisione italiana, La Scuola – Cucina di Classe, prodotto da Gambero Rosso TV - programma che mi ha permesso di imparare i “trucchi” del mestiere da vari maestri stellati dell'Alta Cucina Italiana. Oltre all’insegnamento, non ho abbandonato il mondo della comunicazione e la scrittura grazie a The Jakarta Post, il principale giornale in lingua inglese dell'Indonesia, dove ho curato una rubrica di cucina dal 2012 fino al 2017.

Potete leggere le mie ricette anche in Italiano sul mio - non “aggiornatissimo” - blog “Pura Cucina” e scaricando gratuitamente “Bontât” - una rivista online creata assieme alle mie 5 carissime amiche food blogger del Friuli-Venezia Giulia. 

Dal 2013 mi occupo degli eventi gastronomici “Gusta La Foresta” della cooperativa Farfalle Nella Testa - gestore della Casa delle Farfalle di Bordano e Naturama Science Center a Città Fiera, Martignacco.

In regione svolgo principalmente le attività di personal chef, ovvero, cuoca a domicilio e insegnante di cucina per alcune associazioni culturali, specializzandomi soprattutto in cucina etnica. Prendo la divulgazione della cultura culinaria indonesiana e quella degli altri paesi lontani come impegno personale per “combattere” i pregiudizi. Considero che l’approccio più semplice e immediato per conoscere il vissuto degli altri popoli sia attraverso il cibo.